Le amazzoni - Poul Anderson

Davis Bertram, un giovanotto biondo, atletico, intelligente e di buona famiglia, pur di soddisfare il suo desiderio di esplorare lo spazio propone un'avventurosa missione in solitaria finanziata con mezzi propri. Finirà in un pianeta abitato da sole donne.

Un sogno? Non è detto.

Anzi, la presenza di un solo Uomo sarà infatti in grado di mettere completamente a soqquadro il fragile equilibrio politico tra le popolazioni del pianeta.

Le amazzoni di Poul Anderson non è certo il miglior libro di questo autore. L'ho letto senza particolare trasporto, interessato più al finale che ad immergermi nel mondo inventato per questo romanzo. Certo una prosa molto fluida e leggibile mi ha aiutato ad arrivare al termine senza ostacoli. Fosse stato anche pesante o complesso, lo avrei interrotto a metà.

Di certo, lo piazzo senza tante esitazioni nel 90% di Sturgeon.

Cosa c'è che non va? L'aspetto più evidente è che è invecchiato male. Si sente che è stato scritto per un'altra epoca e per una cultura diversa. Si fosse parlato di intelligenze artificiali o forme di vita aliene, probabilmente sarebbe ancora 'fresco'.
Ma parlando, se pure in un contesto avventuroso/fantastico, del difficile rapporto tra uomini e donne, è chiaro che gli stereotipi degli anni '60 ormai mostrano una certa stanchezza.

Peccato.

Le amazzoni